New media

12 marzo 2012 | 16:38

Vaticano/ Nuovo attacco di Anonymous a sito internet Santa Sede

Criticati ripetitori ‘Radio vaticana’,rivendicazione su loro sito
Città  del Vaticano, 12 mar. (TMNews) – Nuovo attacco di Anonymous ai siti internet del Vaticano, nel primo pomeriggio di oggi, dopo un primo attacco hacker lo scorso 7 marzo.
Anche in questo caso, la rivendicazione non appare sul sito della Santa Sede, che risulta solo parzialmente inaccessibile, ma sul sito http://www.anon-news.blogspot.com/ del movimento cyberattivista.
Anonymous, in particolare, ha preso di mira questa volta il sito di ‘Radio vaticana’. “Purtroppo – si legge nella nota di rivendicazione – è ormai un fatto conclamato che usiate ripetitori con potenze di trasmissione largamente fuori dai limiti di legge, ed è altresì tristemente nota la correlazione fra l’esposizione a onde elettromagnetiche di elevata intensità  e l’insorgere di gravi malattie neoplastiche quali la Leucemia, il cancro e svariate altre terribili patologie. Tanti cittadini che hanno la sfortuna di risiedere in prossimità  dei vostri ripetitori hanno intentato cause legali, in seguito al declino delle loro condizioni di salute. Anonymous non può tollerare che questi crimini continuino impunti, e vi ricordiamo che siete ‘ospiti’ sul suolo Italiano. Ci piacerebbe vedere da parte vostra segni tangibili di interessamento su questo fronte, magari rivedendo la locazione e la potenza di alcuni vostri apparati di trasmissione. Pertanto l’attacco verrà  esteso nuovamente anche a vatican.va… just for the lulz!!!”. Il sito hacker riporta, peraltro, di aver fatto una “piccola incursione” nei sistemi informatici del Vaticano, estraendone una parte del data base.