Rai: Libersind, Uil e Ugl indicono referendum su accordo contratto

(ASCA) – Roma, 12 mar – Uilcom-Uil, Ugl-Telecomunicazioni e Libersind-Confasal hanno indetto il referendum propositivo sull’ipotesi di accordo contrattuale del personale non giornalistico della Rai. Ne da’ notizia un comunicato. La decisione e’ stata assunta al termine di un’assemblea tenutasi stamane a Viale Mazzini. Nel corso della riunione, le tre organizzazioni sindacali hanno illustrato sia il percorso del negoziato contrattuale, che si protrae da oltre due anni, sia le ragioni per le quali si dichiarano disponibili a sottoscrivere quanto negoziato durante la trattativa del 29 febbraio scorso. A partire da lunedi prossimo19 marzo e fino a venerdi’ 23 marzo in ogni unita’ produttiva e societa’ del gruppo RAI, con modalita’ che verranno comunicate a breve, i lavoratori, sia a tempo indeterminato che a tempo determinato, potranno esprimere con il voto la volonta’ di approvare o respingere l’accordo per il rinnovo del contratto. Ccnl che riguarda circa 15.000 dipendenti, di cui 3.000 a tempo determinato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari