Editoria/ Arriva è-book, gara per slogan per ebook universitari

Dal 15 marzo “Fuori lo slogan!”, concorso indetto da Aie
Milano, 12 mar. (TMNews) – “Fuori lo slogan!” Parte in tutta Italia il 15 marzo è-book, il concorso lanciato dall’Associazione italiana editori (Aie) a tutti gli studenti delle Università  italiane: un’iniziativa appositamente pensata e destinata a loro da Aie, con il coinvolgimento di tutto il mondo universitario, grazie al patrocinio della Conferenza dei Rettori (Crui), del Consiglio universitario Nazionale (Cun), dell’Agenzia di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (Anvur) e con il supporto dell`Associazione italiana dei Comunicatori d’Università  (Aicun).
Per partecipare, gli studenti dovranno compilare sul sito www.aie.it, dopo aver fornito nominativo e indirizzo email, un questionario sull’uso delle tecnologie nello studio e soprattutto proporre uno slogan promozionale (in 50 caratteri) per una collana di ebook universitari. Il gioco – promosso da Aie in occasione del Maggio dei libri – è riservato agli studenti universitari dei vari livelli (trienni, bienni, master ecc.) e inizierà  il 15 marzo per concludersi il 23 aprile (Giornata mondiale del libro).
è-book mette in palio 10 buoni per acquisto di libri (di carta o digitali), del valore di mille euro ciascuno, che saranno assegnati agli autori dei migliori slogan, selezionati da una giuria di editori. Almeno un vincitore dovrà  essere uno studente straniero iscritto all`università  italiana; gli slogan potranno essere in italiano, inglese, francese, spagnolo o tedesco.
Il diritto d’autore sugli slogan creati resterà  agli studenti.
L`Aie fornirà  assistenza in caso di violazione da parte di chiunque di tali diritti.
book è un gioco, ma con una premessa molto seria: vuole costituire un richiamo al peso e al ruolo del libro digitale nei nuovi processi di apprendimento. Gli editori universitari devono svolgere un servizio importante: ci serve capire se gli studenti sono davvero pronti a studiare in digitale e fino a che punto – ha spiegato la presidente del Gruppo Accademico Professionale di AIE Mirka Giacoletto Papas – Nell`editoria professionale e scientifica infatti il digitale è da anni un fenomeno consolidato: ci interessa ora condividere questo processo con gli studenti, cercando di capire come studiano, con quali modalità  e con quali tempi. Per questo alla fine dell`iniziativa non avremo solo un bello slogan ma anche una fotografia interessante ed esaustiva del ruolo delle tecnologie nello studio universitario (e non solo)”.
I risultati dell`indagine e i vincitori saranno presentati il 23 maggio a Roma nell`ambito di una cerimonia a Valle Giulia.
Regolamento, modalità  di partecipazione, questionario e info sul concorso su www.aie.it (dal 15 marzo)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti