Rai/ Butti: Rinnovo cda in base legge Gasparri

Fronte è sempre più vasto, Pd ossessionato da intervento Governo
Roma, 13 mar. (TMNews) – “E’ sempre più vasto il fronte di chi si rende conto che non c’è tempo e spazio per modificare la legge vigente in materia di nomine Rai, e che quindi si debba procedere al rinnovo del Consiglio d’Amministrazione secondo le regole esistenti”. Lo ha dichiarato il capogruppo del Pdl in Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai Alessio Butti. “Dopo le dichiarazioni in questo senso del ministro Passera anche l’onorevole Rao dell’Udc in un’intervista a ‘Il Manifesto’ prende atto di questa situazione. Mentre preoccupano le posizioni aventiniane annunciate dal senatore Vita a nome del Pd, secondo le quali il Partito democratico rifiuterebbe di partecipare al voto in Vigilanza per la nomina del cda. Del resto – ha detto ancora Butti- interventi del governo come quelli auspicati dal Pd sarebbero in palese contrasto con le sentenze della Corte Costituzionale e quindi impraticabili”. “Invece di anteporre questi temi in maniera ossessiva come fa il Pd ad altre questioni di maggiore rilevanza, quali i temi dell’economia e del lavoro – ha concluso il cpaogruppo Pdl in Vigilanza- si ridimensioni questa discussione e si proceda secondo le leggi vigenti. Come ha sempre affermato il Pdl e come oramai pressochè tutti si sono resi conto, tranne qualche ultimo giapponese arrocato su un’isola”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi