Class E.: Class Pubblicita’ fa la rivoluzione (MF)

MILANO (MF-DJ)–Da oggi Class Pubblicita’ opera con una nuova struttura organizzativa e un management che viene rafforzato per affrontare nel modo piu’ efficace le mutate condizioni del mercato.
Andrea Mattei, direttore generale di Class Editori, assume anche l’incarico di executive chairman della concessionaria; Fabrizio Masini mantiene la carica di amministratore delegato (chief executive officer), mentre Domenico Ioppolo diventa chief marketing officer non solo di Class Pubblicita’ ma di gruppo, quindi dell’intera casa editrice; a Gian Alberto Zapponini, in qualita’ di deputy chairman, e’ affidata la responsabilita’ dell’area digital; Marina Lemessi e’ group publisher per l’area periodici e responsabile del coordinamento grandi clienti e lusso; Francesco Rossi diventa group publisher per l’area quotidiani.
Le attivita’ operative commerciali sono state divise in sette business unit e in ognuna di esse la struttura di funzionari e agenti ha il compito di vendere gli spazi e i servizi di tutti i media della casa editrice, dalla carta stampata alla tv, da Internet alle applicazioni, dalla radio agli eventi, fino alle edizioni e iniziative internazionali conseguenti alle jv e partnership attivate dalla casa editrice sui mercati in piu’ forte sviluppo a cominciare dalla Cina, per la quale e’ operativa la partnership con Xinhua, il gruppo Agenzia Nuova Cina, il maggiore del Paese con oltre 16 miliardi di dollari di giro d’affari. I componenti di ogni divisione o business unit hanno l’obiettivo di porsi in una logica consulenziale verso i clienti per valorizzare e ampliare a loro vantaggio il sistema integrato e totalmente multimediale come nessun altro editore italiano oggi possiede. In ogni unit la rete potra’ contare su agenti specialisti di new media, in affiancamento ai colleghi.
“Con la nuova organizzazione si ottiene a un tempo la semplificazione e la focalizzazione che il mercato richiede in seguito alla moltiplicazione dei media per non duplicare o triplicare incontri e impiego di tempo, ma anche per avere la possibilita’ di offrire non solo soluzioni standard bensi’ anche a specifica misura di singoli clienti e agenzie”, ha dichiarato Paolo Panerai, editor-in-chief e ceo del gruppo Class Editori. “Il nostro obiettivo e’ continuare a creare valore per i clienti nel nuovo contesto in continua evoluzione, affiancandoli e consigliandoli nelle loro strategie di comunicazione in un mercato e in una situazione economica in cui la capacita’ di raggiungere i target desiderati in modo efficace e senza dispersione di risorse e’ diventata fondamentale”.
“Il mercato e’ cambiato radicalmente”, ha aggiunto Andrea Mattei, “e ora, anche grazie a un marketing unificato e forte sia dal lato dei media sia della vendita, ogni business unit puo’ declinare progetti di comunicazione su tutti i mezzi di Class Editori in tempi rapidissimi, beneficiando della vocazione multimediale della casa editrice: un plus unico che ci distingue sul mercato”.
Di seguito l’indicazione delle sette business unit e dei rispettivi manager: Finanza-Assicurazioni-Energia, Stefano Maggini; Fashion-Luxury-Cosmesi, Maurizio Ruggiero; Largo Consumo, Giovanni Russo; Immobiliare-Turismo-Media-Servizi Professionali-Speciali, Danilo Altenburger; Design-Edilizia-Auto, Donata Casati; Pubblica Amministrazione, Carlo Bassi; Centri Media-Agenzie, Diego Olivelli. Renato Manzari e’ confermato responsabile coordinamento per Roma e il Sud Italia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi