EDITORIA:LIBERAZIONE;FNSI,LAVORARE PER RIPRESA PUBBLICAZIONE

(ANSA) – ROMA, 13 MAR – “La Fnsi continua a condividere con i colleghi di Liberazione ogni sforzo teso a riprendere e proseguire le pubblicazioni del giornale”. Lo sottolinea in una nota il sindacato dei giornalisti italiani, ricordando che “con la generosa disponibilità  e impegno dei giornalisti della testata, ha avanzato sin qui proposte utili per non spegnere una voce del pluralismo politico italiano, anzi per farla vivere di forti motivazioni professionali”. La Fnsi ribadisce quindi “la volontà  di ragionare con l’azienda editrice per soluzioni condivise ed equilibrate che tengano conto della necessaria prosecuzione dell’attività  editoriale, delle difficoltà  economiche dell’editore, del coinvolgimento al lavoro di tutti i giornalisti. Per questo – prosegue – oltre alla disponibilità  dichiarata da tutti i colleghi di concorrere direttamente ad un abbattimento dei costi, utilizzando le strade possibili che non penalizzino le professionalità  dei giornalisti o li consideri e suddivida in serie A o serie B. L’impegno di questi mesi, i sacrifici fatti, le istanze, in buona parte ascoltate, per il rifinanziamento del fondo per l’editoria – conclude il sindacato dei giornalisti – non possono essere vanificati da precostituite posizioni di chiusura e rinuncia”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari