MURDOCH: JAMES A COMMISSIONE PARLAMENTARE, SONO INNOCENTE

(ANSA) – LONDRA, 14 MAR – James Murdoch ha scritto alla commissione parlamentare britannica che ha indagato sullo scandalo delle intercettazioni dicendosi dispiaciuto per l’accaduto ma ribadendo la sua innocenza. Tra poco la commissione, che esaminato le testimonianze di decine di persone, pubblicherà  un rapporto in cui illustrerà  le proprie conclusioni, tra cui il coinvolgimento del figlio di Rupert Murdoch nello scandalo. Se la commissione contesterà  la sua gestione dello scandalo, James rischia di essere costretto dai dirigenti di BSkyB a lasciare il suo posto di presidente dell’emittente satellitare. Nella sua lunga lettera, Murdoch accetta la responsabilità  di non essersi accorto di quanto accadeva al News of the World e si scusa con le vittime delle intercettazioni. Ma afferma di non aver mai fuorviato la commissione e di non essere mai stato al corrente di come il domenicale otteneva certe storie. La lettera di Murdoch segue l’arresto ieri mattina dell’ex direttore del News of the World Rebekah Brooks e di suo marito Charlie, insIeme ad altri quattro uomini sospettati di intralcio alla giustizia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari