Televisione

14 marzo 2012 | 14:20

TV: RICCI, LA NOSTRA VITTORIA E’ LA CREDIBILITA’ RAGGIUNTA

SIAMO PIU’ CREDIBILI DI TUTTI I MEZZI DI COMUNICAZIONE

(ANSA) – MILANO, 14 MAR – “La nostra vittoria è la credibilità  che siamo riusciti a raggiungere, una credibilità  maggiore di tutti i mezzi di comunicazione”. Lo ha detto Antonio Ricci, l’ideatore del tg satirico ‘Striscia la notizia’, in onda su Canale 5, parlando agli studenti dell’università  Bocconi. “E’ la vittoria è anche aver raggiunto questa credibilità  – ha aggiunto – pur non volendo in nessun modo essere credibili”. Nell’incontro con gli studenti Antonio Ricci ha ricordato come è nata Striscia, ha parlato a lungo anche dei suoi inizi nel mondo televisivo e delle particolarità  del suo tg satirico. Rispondendo ad una domanda del professor Salvemini se “i giornalisti puri o sedicenti hanno a loro dichiarato guerra?”, Ricci ha risposto di sì. “Ce l’hanno giurata perché questo succede – ha aggiunto – quando uno va a toccare caste sacerdotali che in questo Paese di cricche e mafie possono essere anche i giornalisti”. Ricci è tornato anche sul caso Canzona, l’avvocato che si sarebbe inventato diverse notizie in cui sono caduti diversi organi di informazione. “abbiamo consegnato anche un Tapiro all’Fnsi e all’ANSA – ha detto – ma non c’é stato nessun giornale, nessun tg che abbia avuto il coraggio di dire che quelle notizie non erano la verità ”. (ANSA).