TV: RICCI, LA NOSTRA VITTORIA E’ LA CREDIBILITA’ RAGGIUNTA

SIAMO PIU’ CREDIBILI DI TUTTI I MEZZI DI COMUNICAZIONE

(ANSA) – MILANO, 14 MAR – “La nostra vittoria è la credibilità  che siamo riusciti a raggiungere, una credibilità  maggiore di tutti i mezzi di comunicazione”. Lo ha detto Antonio Ricci, l’ideatore del tg satirico ‘Striscia la notizia’, in onda su Canale 5, parlando agli studenti dell’università  Bocconi. “E’ la vittoria è anche aver raggiunto questa credibilità  – ha aggiunto – pur non volendo in nessun modo essere credibili”. Nell’incontro con gli studenti Antonio Ricci ha ricordato come è nata Striscia, ha parlato a lungo anche dei suoi inizi nel mondo televisivo e delle particolarità  del suo tg satirico. Rispondendo ad una domanda del professor Salvemini se “i giornalisti puri o sedicenti hanno a loro dichiarato guerra?”, Ricci ha risposto di sì. “Ce l’hanno giurata perché questo succede – ha aggiunto – quando uno va a toccare caste sacerdotali che in questo Paese di cricche e mafie possono essere anche i giornalisti”. Ricci è tornato anche sul caso Canzona, l’avvocato che si sarebbe inventato diverse notizie in cui sono caduti diversi organi di informazione. “abbiamo consegnato anche un Tapiro all’Fnsi e all’ANSA – ha detto – ma non c’é stato nessun giornale, nessun tg che abbia avuto il coraggio di dire che quelle notizie non erano la verità “. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi