Tv/ascolti: nel prime time domina ancora la Rai con la Champions League

(ASCA) – Roma, 15 mar – Ancora un grandissimo risultato per il calcio in tv: il ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra Chelsea e Napoli trasmesso su Rai1 ieri, mercoledi’ 14 marzo, ha stravinto il prime time avendo ottenuto in media 7 milioni 354 mila spettatori e uno share del 26.03. In particolare il primo tempo ha realizzato 7 milioni 256 mila e il 24.21; il secondo 7 milioni 320 mila con il 25.15, mentre i tempi supplementari sono stati visti da 7 milioni 531 mila e il 30.34. Molto seguito anche il programma di analisi e commenti ”Novantesimo minuto Champions” con 2 milioni 315 mila e il 15.34. La serata televisiva prevedeva su Rai2 il programma ”La storia siamo noi”, dedicata a Marco Biagi, che ha fatto registrare 603 mila spettatori e uno share del 2.15. Su Rai3 ottimo risultato per il programma di Federica Sciarelli ”Chi l’ha visto?” che ha totalizzato 3 milioni 558 mila spettatori e il 12.62 di share ottenendo la seconda posizione nella classifica dei programmi piu’ visti della serata. In seconda serata si conferma vincente il programma di Bruno Vespa ”Porta a porta” con il 12.69 di share. Da segnalare su Rai1 alle 14.20 ”Verdetto finale”, condotto da Veronica Maya, che ha aggiunto 2 milioni 266 mila spettatori e uno share del 14.41; su Rai3 ascolti a livelli record per l’informazione di ”Buongiorno Regione” con 1 milione 125 mila e il 17.21 e in seconda serata bene ”Glob spread” con 1 milione 213 mila e l’8.23. Nettissima vittoria delle reti Rai che sisono aggiudicate gli ascolti complessivi in prima serata con 12 milioni 405 mila spettatori e uno share del 42.06; in seconda serata con 4 milioni 521 mila e il 38.19 e nell’intera giornata con 4 milioni 439 mila e il 41.69.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi