Cinema: Eni principale partner Festival Aficano, d’Asia e America Latina

(ASCA) – Roma, 16 mar – Eni ancora una volta e’ partner principale del ‘Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, (Milano, 19-25 marzo) appuntamento ormai storico per gli appassionati del cinema del ”sud del mondo”. Giunto alla ventunesima edizione e’ l’unico festival in Italia interamente dedicato alla conoscenza della cinematografia, delle realta’ e delle culture dei tre continenti. Per Eni la partecipazione al Festival rappresenta da sempre un momento importante per confermare il suo continuo impegno a favore del dialogo tra paesi e culture diverse ed evidenziare la centralita’ dell’Africa, continente in cui e’ presente da oltre cinquant’anni, nelle sue attivita’. Nell’ambito della manifestazione, che prevede la proiezione di oltre 60 titoli suddivisi nelle diverse sezioni competitive, due sono i premi intitolati a Eni: Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo e il Concorso Cortometraggi Africani, che premia brevi fiction o documentari realizzati da registi emergenti provenienti dall’Africa. Questa sezione ha l’obiettivo di sostenere i registi africani ai loro primi passi nel mondo del cinema, in linea con la nuova comunicazione Eni che dal 2010 valorizza i giovani talenti in tutto il mondo. Il Festival non e’ solo film. Alla programmazione nelle sale cinematografiche si affiancano mostre e attivita’ multidisciplinari, quali danza e atelier di decorazione, ispirate alle culture dei tre continenti e organizzate al Festival Center nel bastione ovest di Porta Venezia. Qui Eni sara’ presente con filmati istituzionali e la mostra ”energia della cultura, cultura dell’energia”, una selezione dei lavori di oltre 200 giovani talenti che, con le piu’ diverse discipline, interpretano in maniera originale ogni momento della comunicazione Eni. Novita’ di quest’anno al Festival Center la proiezione della speciale trilogia, reportage storico ”Africa, nascita di un continente” dell’archivio cinematografico Eni, in versione rimasterizzata. Il film realizzato dal regista Gilbert Bovay nel 1968, si articola in tre puntate dal titolo: ” L’eredita’ del passato”, ”I frutti amari della liberta”’ e ”Storia di un esperimento”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Scende il valore del sistema media rispetto al 2013. Big lontani dal limite

Cairo Communication: nei nove mesi ricavi in calo a 185,7 milioni di euro. Previsto Mol in sostanziale pareggio per La7 a fine anno

Banzai: nei 9 mesi del 2015 i ricavi salgano a 152 milioni; la perdita cresce a 6,5 milioni di euro