RAI: GIULIETTI E VITA, E’ TABU PER IL GOVERNO

(AGI) – Roma, 16 mar. – Il conflitto di interessi e la Rai continuano ad essere un “Tabu'” anche per questo governo. Lo dichiarano in una nota congiunta Beppe Giulietti, portavoce articolo 21 e Vincenzo Vita, senatore Pd. “Per quanto ci riguarda, invece, il no ad ogni legge bavaglio e il no alla Rai imbavagliata continuano ad essere priorita’ non rinviabili e non negoziabili.Naturalmente ciascuno di noi dara’ un giudizio definitivo quando le intese saranno comunicate al Parlamento e in quella sede le decisioni o le non decisioni su queste materia avranno un peso determinante nell’orientare le nostre scelte finali”. “Articolo 21, comunque, sin da oggi ha deciso di dare un pieno e convinto appoggio – si legge ancora – a tutte le iniziative gia’ promosse da sindacati, associazioni, forze politiche per sollecitare l’asta sulle frequenze, la nomina di una autorità¡ di garanzia che abbia nel cuore la concorrenza, ed un gruppo dirigente della Rai svincolato da logiche metodi che hanno ormai condotto sull’orlo del fallimento etico e culturale ancor prima che economico e finanziario”.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi