Rcs: nel 2011 rosso da 322 su svalutazioni Unidad Editorial

(ASCA) – Roma, 16 mar – Conti in rosso per Rcs nel 2011. Il bilancio approvato dal cda mostra una perdita netta di 322 milioni di euro rispetto all’utile di 7,2 del precedente esercizio a causa di svalutazioni per 349,2 milioni di cui 321,8 milioni ”attribuibili all’impairment test sugli attivi immateriali del gruppo Unidad Editorial”. Nell’esercizio i ricavi sono ammontati a 2,07 miliardi con una flessione del 2,7% a perimetro omogeneo mentre l’ebitda e’ sostanzialmente stabile a 188 milioni. Migliora l’indebitamento finanziario netto a 938 milioni, 332,6 milioni in meno rispetto al 2010.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari