Rai/ Bersani ad Alfano: Urgente riforma e partiti fuori

“Se governo non interviene su governance, Pd non parteciperà ”
Roma, 19 mar. (TMNews) – Pierluigi Bersani insiste: il governo deve intervenire sulla governance della Rai, o disporre il commissariamento di viale Mazzini, altrimenti il Pd non parteciperà  all’individuazione dei componenti del nuovo Cda.
“C`è un limite a tutto. Sentirsi dire da Alfano che vogliamo mettere le mani sulla Rai – ha affermato il segretario del Partito Democratico replicando all’omologo del Pdl – è davvero scandaloso. Da mesi stiamo dicendo: la Rai è un`azienda che ha il diritto di non avere le mani legate davanti alla sfida della concorrenza. I partiti escano dunque dalla Rai. Se non sarà  così, noi ne usciremo comunque. Questo stiamo dicendo, da tempo, e a chiare lettere”.
Bersani, infine, ha ricordato che “già  da un anno abbiamo proposto una nuova governance e, visto che i mesi sono passati invano, siamo disponibili a un eventuale commissariamento per la transizione così come è avvenuto tranquillamente per altre aziende pubbliche. Se il governo non prenderà  una iniziativa e riterrà  che tutto debba cambiare fuorché la Rai, Pdl e Lega si accomodino pure. Noi comunque non parteciperemo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi