TLC: LEGA, BERNABE’ FACCIA IL MANAGER O SI CANDIDI A LEGISLATORE

(AGI) – Roma, 20 mar. – “Bernabe’ si candidi se vuole fare il legislatore. Se invece vuole fare il manager si limiti ad applicare le leggi del Parlamento”: il deputato Gianni Fava (Lega) replica cosi’ alle affermazioni del presidente di Telecom Italia, Franco Bernabe’, sulle norme relative all’ultimo miglio introdotte dal Dl semplificazioni. “Sarebbe opportuno – continua Fava in una nota – che Bernabe’ eviti di sovrapporre ruoli soprattutto quando si tratta di emendamenti come il mio approvati all’unanimita’ da tutte le forze politiche e soprattutto col parere favorevole del Governo. Troviamo sgradevole il fatto che si ricorra a tali forme di intimidazione nei confronti del Parlamento a ridosso del voto sul provvedimento al Senato previsto per i prossimi giorni. Non creiamo alcun alibi a chi sbandiera ai quatto venti intenti liberalizzatori salvo poi fare repentine retromarce quando si toccano nel vivo i tanti monopoli”. “No all’insabbiamento e al rallentamento della norma sulle tlc contenuta nel decreto semplificazioni”, ha dichiarato a sua volta il senatore della Lega Piergiorgio Stiffoni, che ha presentato una interrogazione a risposta urgente al presidente del Consiglio. “Se fosse vero – continua il senatore della Lega – sarebbe un grave sgarbo al Parlamento e sarebbe in contraddizione con il parere favorevole all’approvazione che lo stesso Governo ha dato solo due settimane fa. Non capisco – prosegue Stiffoni – cosa spingerebbe il Governo ad una scelta che va nella direzione opposta alla apertura della concorrenza nella fonia fissa, per di piu’ dopo che la norma ha avuto anche il bene placet della Commissione Europea. Considereremo irricevibile qualsiasi proposta che ne mini l’immediata applicabilita’ a costo di compattare tutte le fila del Senato per difenderla. E’ su questo che misureremo il Governo Monti. Basta – conclude Stiffoni – con tutte queste pressioni. Siamo nel 2012 ed ogni giorno che passa i balzelli da rendite di posizione saranno cancellati”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi