EDITORIA: STOP “BUONGIORNO CAGLIARI” DIVENTA UN CASO

(AGI) – Cagliari, 19 mar. – “Le dimissioni di giornalisti del calibro di Vito Biolchini e la chiusura della tramissione ‘Buongiorno Cagliari’ fanno sorgere forti preoccupazioni sulla posizione dell’editore, sul futuro di Radio Press e dei suoi dipendenti e collaboratori”. Lo denunciano Michele Piras, coordinatore regionale di Sel, e il coordinatore provinciale del partito a Cagliari Francesco Agus, in riferimento allo stop della fortunata rassegna stampa satirica andata in onda per sei anni sull’emittente cagliaritana. L’associazione Articolo 21 di Cagliari, tramite Corrado Grandesso, parla di “assordande silenzio di chi dovrebbe difendere il diritto di informazione” ed esprime “preoccupazione per la scomparsa di una voce libera del panorama informativo”, adombrando il sospetto che sull’interruzione del programma abbiano avuto un peso altre motivazioni. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Ernesto Mauri: carta e pubblicità sui mezzi tradizionali sono destinate a calare. Mondadori deve focalizzarsi sui libri e promuovere la trasformazione digitale dei periodici

Approvato dal Cda di Mondadori il resoconto intermedio al 30 settembre 2015. Perdita ridotta del 4% nei nove mesi

Al Prix Italia presentato Rai Radio6Teca, canale che ripropone programmi e giornali radio d’epoca che hanno fatto la storia di Radio Rai