Mediaset: utile 2012 sotto 2011 se mercato non migliora

MILANO (MF-DJ)–La fase recessiva nella quale si trovano sia Italia che Spagna sta condizionando il mercato pubblicitario in entrambe le aree geografiche presidiate dal Gruppo Mediaset.
E’ quanto si legge nel comunicato di bilancio relativo al 2011 di Mediaset nel quale si precisa che nei primi tre mesi del 2012 la raccolta sta registrando una flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente in linea con l’andamento dell’ultimo trimestre del 2011. Eventi rilevanti quali gli Europei di Calcio e le Olimpiadi potrebbero aumentare la dinamicita’ di un mercato pubblicitario che al momento soffre ancora di scarsa visibilita’ ed estrema volatilita’.
In tale contesto, prosegue la nota, il Gruppo perseguira’ comunque anche nel 2012 l’obiettivo di consolidare le proprie quote di mercato sia in Italia che in Spagna. In Italia il Gruppo, come previsto dal piano di efficienza triennale varato nella seconda meta’ del 2011, sta inoltre attuando il programma di riduzione dei costi di funzionamento di tutte le principali aree aziendali. Piano che prevede un risparmio di 250 milioni di euro al 2014.
La perdurante situazione di incertezza e di instabilita’ non consente al momento di formulare previsioni precise circa l’evoluzione dei ricavi pubblicitari su base annua. Qualora le condizioni di mercato non dovessero evidenziare segnali di miglioramento, il Gruppo Mediaset prevede di chiudere l’esercizio 2012 con un utile netto consolidato e una generazione di cassa caratteristica inferiori rispetto al 2011.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi