INTERNET: FIMI,IN ITALIA FERMI A STERILE DIBATTITO SU POTERI

(ANSA) – ROMA, 21 MAR – “Sono passati più di due anni di audizioni, bozze di delibere e discussioni sul sesso degli angeli e ora si dice che manca la norma che attribuisce i poteri all’Agcom mentre senza tanti problemi l’antitrust blocca i siti illegali? Siamo alla farsa! La pirateria sta colpendo duramente l’offerta legale di musica in rete”. E’ questo il commento del Presidente della Federazione dell’Industria Musicale Italiana, Enzo Mazza, dopo l’audizione al Senato del Presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò. “Dieci piattaforme abusive off-shore gestite da organizzazioni criminali controllano il 95% del mercato del falso online con milioni di download ogni ora – aggiunge -. In Italia siamo ancora fermi allo sterile dibattito sui poteri. E’ veramente mortificante come situazione, umilia le imprese, gli autori e gli artisti. Siamo di fronte ad un Paese che blocca migliaia di siti che offrono scommesse online e non riesce a far approvare un misero provvedimento amministrativo per sviluppare il mercato legale dei contenuti online”, conclude Enzo Mazza.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti