INCHIESTA TELECOM:SOCIETA’ LESA, SI COSTITUISCE PARTE CIVILE

GIA’ IN 2008 ATTI QUERELA E SOSPESI 14 DIPENDENTI

(ANSA) – MILANO, 21 MAR – Telecom è “parte lesa, si costituirà  parte civile nei confronti di tutti gli imputati”. Lo sottolinea il gruppo in una nota in cui ricorda di aver presentato già  nel 2008 “in qualità  di parte offesa, due atti di denuncia-querela e sin dalla fase di avvio delle indagini di aver provveduto a sospendere i 14 dipendenti (nessuno dei quali dirigente) che risultavano all’epoca coinvolti e che risultano oggetto dell’attuale procedimento giudiziario”. A Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom, è stato notificato l’atto di contestazione di illecito amministrativo “nella sua esclusiva qualità  di rappresentante legale della Società ” precisa il gruppo telefonico in una nota che fa riferimento all’inchiesta coordinata dai pm Francesco Cajani e Massimiliano Carducci. “In merito al fenomeno delle sim irregolarmente intestate – si legge ancora nella nota – la società  ha, sin dal 2008, posto in essere una incisiva serie di azioni per porre rimedio a tale situazione; l’introduzione di specifiche misure organizzative e procedurali ha consentito di eliminare il fenomeno e di giungere alla bonifica delle sim-card intestate irregolarmente”. Infine Telecom sottolinea di aver “fornito ampia informazione al mercato, attraverso le proprie comunicazioni sociali inclusi i bilanci di esercizio dell’avanzamento di tale attività “.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci