Twitter conquista anche i politici

Casini ormai lo fa da solo, Bersani invece ancora si fa aiutare, mentre Di Pietro vi si dedica soprattutto durante le lunghe sedute d’aula: anche i politici sembrano non poter più fare a meno di cinguettare – twittare – il proprio pensiero in 140 caratteri. Soprattutto da quando hanno scoperto che un twitter può rimbalzare, senza mediazioni di sorta, su agenzie e giornali. Più che i divanetti del Transatlantico, questa è la nuova frontiera della comunicazione politica. E c’è chi comincia a utilizzarlo a gogò. Come Pier Ferdinando Casini (@Pierferdinando) che, dopo un primo approccio gestito dallo staff, si è talmente innamorato del mezzo che non soltanto ha convinto il deputato amico e consigliere Roberto Rao a scaricargli l’applicazione sull’iPhone (e ormai twitta tutto da solo), ma addirittura è arrivato a farli usare nei pastoni televisivi.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 426 – marzo 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’ è in edicola con ‘Prima Comunicazione’. La guida festeggia 30 anni e lancia il progetto W l’Italia

L’edizione 2018 del ‘Grande Libro dello Sport e Comunicazione’ in edicola, allegata a ‘Prima’, e disponibile in digitale

Fatti del mese – Pagina 13 corretta