Scelte del mese

23 marzo 2012 | 9:39

‘TgCom24′ fa bene a Mediaset

A capo di una struttura che raccoglie ben 140 giornalisti dell’agenzia News Mediaset e del sistema all news TgCom24, Mario Giordano si dichiara ragionevolmente soddisfatto dei risultati ottenuti, primo fra tutti quello di “far marciare con continuità  una macchina complessa che fornisce servizi ai telegiornali e ai programmi, alimentando contemporaneamente ogni giorno 19 ore di diretta con una produzione di notizie competitiva, che si distingue per alcune anticipazioni”. “Le nostre strutture si sono dimostrate efficienti e ciò ha fatto bene a tutta l’informazione di Mediaset. Lo scoop del Tg5 con il video all’interno della Concordia dimostra qual è la nostra funzione primaria – alimentare le testate delle reti – e smentisce chi immaginava che la nascita di TgCom24 avrebbe cannibalizzato l’informazione Mediaset”.
Nell’immediato futuro Giordano prevede alcuni aggiustamenti sul prodotto. “Siamo partiti puntando sul grande flusso di notizie, e ora stiamo studiando qualche appuntamento fisso che scandisca la giornata”, dice. “La fascia pomeridiana di due ore e mezzo potrebbe avere un taglio più ‘talk’ su uno o più temi. Tra le 20,15 e le 20,45 ci sarà  una nuova rubrica, ‘Cucina giornaliera’, durante la quale entreremo con webcam all’interno delle redazioni di quotidiani mentre stanno preparando il giornale. Devo poi trovare le persone giuste per una rassegna stampa, nella quale non si leggano solo i titoli dei giornali, ma si interpretino alcuni articoli. Inoltre, considerato il successo ottenuto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo di Radio 24, molto in sintonia con il pubblico dell’all news, abbiamo ampliato di 45 minuti l’accordo con Il Sole 24 Ore per la ‘Zanzara’, che dal 13 marzo va in onda dalle 18,30 alle 20″.
Il sito TgCom.it a febbraio ha segnato il record di 636 milioni di pagine viste e di 17 milioni di visitatori unici. “Con oltre 860mila download per iPhone e quasi 210mila per iPad”, dice Giordano, “TgCom24 è l’unica applicazione della categoria news nella classifica delle top 25 della storia di App Store in Italia”.

L’articolo è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 426 – marzo 2012