Comunicazione

23 marzo 2012 | 16:29

TV/Violenza sulle donne in 4 film su Rai1: dal 27 “Mai per amore”

Dallo stalking alla prostituzione. Cavani: C’è problema culturale
Roma, 23 mar. (TMNews) – Stalking, violenza domestica, prostituzione forzata, pericolosità  del sesso venduto su web: sono questi i temi trattati dai 4 film della serie “Mai per amore”, che andrà  in onda ogni martedì in prima serata su Rai1 a partire dal 27 marzo. I film tv diretti da Liliana Cavani, Margarethe Von Trotta e Marco Pontecorvo raccontano aspetti diversi di un fenomeno che ha portato nel 2011 all’uccisione di 127 donne da parte di un uomo. “La funzione della Rai è anche di fare cinema civile, ed è un dovere raccontare queste storie, anche per far sapere alle donne che hanno diritto di essere difese.” ha affermato la Cavani, che ha aggiunto: “Purtroppo in Italia c’è ancora un problema culturale che porta alcuni uomini a pensare di possedere le loro donne”. “Troppo amore”, con Antonia Liskova, “Ragazze in web”, con Carolina Crescentini e Francesca Inaudi, “La fuga di Teresa” con Stefania Rocca e “Helena & Glory” con Barbora Bobulova sono prodotti da Rai Fiction e dalla Ciao Ragazzi di Claudia Mori, ed erano stati oggetto di un’interrogazione parlamentare che chiedeva di chiarire il ritardo nella messa in onda. “Non c’è stata nessuna censura e nessun ritardo nella programmazione: dovevamo solo trovare la collocazione giusta per le 4 puntate” ha spiegato oggi Fabrizio Del Noce. A proposito dell’opportunità  di programmare film su un tema così forte in prima serata la Mori ha invece affermato: “Il pubblico di Rai1 vede di tutto, anche trasmissioni orrende, non va tenuto dentro una riserva: bisogna anche migliorarlo”.