TECNOLOGIA: CHIP FLESSIBILI E TRASPARENTI PER CELLULARI E PC

(ANSA) VICENZA, 27 MAR – La prossima generazione di unità  di memoria per chiavette, telefoni cellulari e computer, potrebbe essere supportata da nuovi chip trasparenti, flessibili come un foglio di carta, resistenti a temperature oltre i 500 C e ad altre condizioni ostili. Presentati nel convegno della Società  americana di chimica in corso a San Diego, i ricercatori, coordinati da James M. Tour, hanno spiegato come i dispositivi dotati di questi chip potrebbero conservare dati anche se, ad esempio, dovessero finire in un essiccatore o addirittura viaggiare su Marte. Considerata la particolare struttura interna 3-D, i nuovi chip potrebbero immagazzinare notevoli quantità  di gigabyte di dati in poco spazio. “Questi nuovi chip sono davvero importanti per l’industria elettronica, che è alla ricerca di sostituti della flash memory”, ha commentato Tour. Grazie alla configurazione dei nuovi chip, cioé con due terminali per bit di informazione piuttosto che i normali tre terminali per bit, sono molto più adatti per la prossima rivoluzione nel campo dell’elettronica, migliorando la densità  dei circuiti e riducendo gli spazi inutilizzati. La memoria 3-D sostituirà  l’unità  flash. “Al fine di contenere più memoria in dimensioni ridotte è necessario disporre le componenti della memoria oltre le due dimensioni ovvero in 3-D.” La trasparenza e le piccole dimensioni dei nuovi chip consentono di utilizzarli in una vasta gamma di potenziali applicazioni. Con funzionalità  di visualizzazione o di memoria, i produttori potrebbero incorporarli, ad esempio, nei parabrezza delle auto per migliorare la visuale nella guida di tutti i giorni, ma anche per scopi militari o spaziali. Applicazione che consentirebbe di disporre di più spazio all’interno dei veicoli a favore di altri dispositivi e funzionalità . I touch screen in commercio sono composti da ossido di indio-stagno e vetro, entrambi fragili e facilmente danneggiabili. La plastica contenente i nuovi chip di memoria potrebbe sostituire questi schermi con il vantaggio di essere flessibile e poter archiviare grandi quantità  di memoria, anche in questo caso facendo risparmiare spazio per altre eventuali funzionalità . (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci