GOOGLE:WSJ; CAMBIA ROTTA, MEDIA TRADIZIONALI PER PUBBLICITA’

(ANSA) – NEW YORK, 27 MAR – Google ha speso anni nel propagandare la superiorità  della pubblicità  online, ma ora ha optato per un approccio differente per promuoversi nelle aree in cui è più debole. E Mountain View ha iniziato a investire pesantemente nella pubblicità  tradizionale in tv, sui magazine e sui quotidiani, tanto che la percentuale spesa in pubblicità  rispetto ai ricavi è ora pari a quella di Apple, Microsoft e yahoo!. Lo riporta il Wall Street Journal, sottolineando che nel 2011 Google ha speso 213 milioni di dollari per farsi pubblicità , ovvero quasi il quadruplo del 2010. La pubblicità  online rappresenta ancora la quota maggiore della spesa di Google, che però ha spostato 70 milioni di dollari nel 2011 verso la pubblicità  televisiva, rispetto ai solo 6 milioni di dollari spesi per la tv nel 2010. Per promuovere Google+, Google ha speso 12 milioni di dollari, incluso uno spot per il piccolo schermo con i Muppets e le musiche dei Queen e David Bowie. Google ha speso in pubblicità  lo scorso anno l’1,2% dei 17,6 miliardi di dollari di ricavi negli Stati Uniti, contro l’1,5% di Microsoft e Apple. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari