MEDIASET: CONFALONIERI GUADAGNA 3,5 MLN, BONUS SOLO AD ADREANI

(ANSA) – MILANO, 28 MAR – È sempre il presidente Fedele Confalonieri a guidare la classifica dei compensi nel gruppo Mediaset che rimangono in linea con quelli dell’anno precedente: nel 2011 ha guadagnato tre milioni e mezzo di euro (più 293mila euro di compensi in azioni), seguito dall’amministratore delegato e numero uno di Publitalia Giuliano Adreani, a quota 3,3 milioni (più 176mila euro di ‘fair value’ dei compensi azionari), e dal vicepresidente Pier Silvio Berlusconi, che arriva a 1,4 milioni di euro (più 234 mila). Lo si rileva dalla relazione sulla remunerazione degli amministratori in vista della prossima assemblea del gruppo, nella quale emerge che l’anno scorso nessuno ha ricevuto una tantum o bonus. Fa eccezione un bonus per Adreani di 960mila euro (che contribuisce a portare i suoi emolumenti a 3,3 milioni) “in funzione del raggiungimento dei risultati dell’attività  commerciale relativa alla raccolta pubblicitaria”, anche se è stato un anno difficile. Le stock option, che sono state distribuite a un prezzo di esercizio di 3,56 euro, non state ovviamente esercitate visto le quotazioni del titolo che attualmente viaggia poco sopra quota due euro. Marina Berlusconi ha ricevuto 24mila euro come consigliere di amministrazione mentre sono più alti gli ‘assegni’ staccati per i dirigenti: 1,125 milioni (tra retribuzione fissa e valore medio dei compensi in azioni) per Marco Giordani, direttore centrale Finanza, controllo e business development, oltre che amministratore delegato di Rti; 1,190 milioni di euro per Niccolo Querci, direttore centrale personale e organizzazione, oltre che vicepresidente Rti; un milione per Gina Nieri, divisione Affari istituzionali, legali e analisi strategiche, oltre che vicedirettore Rti e 879mila euro per Mauro Crippa, direttore generale informazione Rti. (ANSA)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi