TLC:A FASTWEB E ALMAVIVA SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO ISTRUZIONE

(AGI) – Roma, 29 mar. – Il raggruppamento di imprese AlmavivA e Fastweb si e’ aggiudicato uno dei due lotti messi in gara per i servizi di gestione e sviluppo del sistema informativo del ministero dell’Istruzione. Il valore a base d’asta di 89 milioni di euro riguarda l’affidamento per cinque anni da parte del Ministero della gestione dell’infrastruttura tecnologica centrale e periferica che eroga servizi a 50mila scuole, agli uffici scolastici regionali e agli Ambiti territoriali provinciali. L’infrastruttura tecnologica consentira’ di offrire servizi telematici e di posta elettronica a 800mila insegnanti e, tramite il portale, alle famiglie di 7 milioni di studenti. Questo processo di modernizzazione, si legge in una nota, e’ finalizzato al miglioramento dei servizi e alla realizzazione del piu’ grande progetto di switch-off che riguardera’ tutte le famiglie, con una riduzione della spesa gia’ nel primo anno di gestione del nuovo contratto. L’offerta tecnica del raggruppamento AlmavivA e Fastweb e’ risultata vincente sia per le scelte tecnologie, sia per le scelte organizzative, sia per l’innovazione della proposta progettuale. Nella gara, che ha visto competere aziende multinazionali, operatori di telecomunicazioni attivi nel cloud computing e le principali aziende italiane di ICT, AlmavivA e Fastweb hanno potuto offrire le rispettive esperienze aziendali nel campo della gestione delle infrastrutture dei clienti e nella fornitura per i servizi di telefonia fissa e dati della Pubblica Amministrazione. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci