SCUOLA: PROFUMO, CON LIBRI DIGITALI SPESA RIDOTTA A 1/10 ATTUALE

(AGI) – Roma, 29 mar. – L’introduzione dei libri di testo digitali nelle scuole italiane potrebbe portare a una consistente riduzione della spesa, consentendo alle famiglie di spendere fino a un decimo di quanto sborsato fino ad ora. Lo ha sostenuto il ministro dell’Istruzione, Universita’ e Ricerca, Francesco Profumo, nel corso della firma della convenzione realizzata dal Miur con Rai Scuola per la creazione di una piattaforma crossmediale per l’offerta informativa ed educativa rivolta a studenti, docenti e genitori. Il ministro ha tenuto a chiarire che lo scetticismo riguardo ai libri digitali e’ comprensibile ed e’ un elemento immancabile in tutti i grandi cambiamenti che, per questo, “vanno accompagnati”. Profumo ha tuttavia tenuto a precisare che si potrebbe pensare di investire il denaro risparmiato “nel finanziamento di una connessione internet per ogni famiglia che abbia uno studente”. D’altra parte, ha considerato, “la digitalizzazione e’ un processo irreversibile” ed e’ dunque necessario “spendere meno in carta – ha concluso – e qualcosa in piu’ in silicio”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti