EDITORIA: ORDINE GIORNALISTI, APPLICARE LA CARTA DI FIRENZE

SOLIDARIETA’ A COLLEGHI RIFORMISTA E DEL NUOVO CORRIERE FIRENZE

(ANSA) – ROMA, 30 MAR – Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, riunito a Positano ieri e oggi, ha approvato all’unanimità  un ordine del giorno in cui esprime “solidarietà  ai colleghi del Riformista, del Nuovo Corriere di Firenze, e a tutti quelli attualmente in difficoltà “, ritenendo la carta di Firenze “lo strumento principale per affermare la dignità  della professione anche nel rapporto con gli editori”. L’Ordine invita gli ordini regionali “a farla valere in sede deontologica e presentarla alle Istituzioni” e la Fnsi, cofirmataria della carta, a “farne strumento anche in sede di trattativa sindacale, promuovendone la diffusione sin dalle sue unità  di base come i cdr”. Nell’ordine del giorno si ricorda che i collaboratori del Nuovo Corriere di Firenze “non percepiscono compensi per le loro collaborazioni da oltre un anno. Compensi che si aggiravano comunque sui cento euro (lordi) al mese per scrivere anche quattro articoli al giorno”. Ma “l’ultima beffa – aggiunge l’Ordine – l’hanno avuta quando il loro editore ha annunciato “il taglio di dieci redattori su diciotto e di tre poligrafici su cinque. ‘Sappiate – e’ stato detto ai collaboratori – che d’ora in poi chi vuol collaborare lo farà  solo a titolo di volontariatò”. Si tratta, viene sottolineato, “solo dell’ultimo episodio di una crisi che in Toscana sta colpendo le principali testate a stampa, radio e tv. La crisi dell’informazione locale resta sotto traccia in tutta Italia e proprio per questo colpisce i colleghi, contrattualizzati e non, soprattutto nella dignità . Analoga difficoltà  – conclude l’Ordine dei Giornalisti – tocca anche i redattori e i collaboratori di testate nazionali e d’opinione come Il Riformista, che ieri ha sospeso le pubblicazioni. Il risultato è come sempre un’informazione meno democratica e la mortificazione di donne e uomini che aspirano a vivere di questa professione”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari