Televisione

02 aprile 2012 | 13:35

TV: ITALIANO MALESANI ELETTO SEGRETARIO GENERALE COPEAM

PROSSIMA CONFERENZA IN PRIMAVERA 2013 SI TERRA’ IN SARDEGNA

(ANSA) – TUNISI, 2 APR – Pier Luigi Malesani, ex direttore di Euronews, su proposta del presidente della Rai, Garimberti, é stato eletto segretario generale della Copeam per il prossimo quadriennio, a conclusione della 19/ma Conferenza annuale che si é tenuta a Marrakech, organizzata dalla Radio-televisione publica marocchina. La Copeam è la Conferenza permanente dell’audiovisivo del Mediterraneo, costituita nel 1996 e che raggruppo tutti gli “attorì del settore della regione. La nomina di Malesani è stata fatta all’unanimità  dall’Assemblea della Copeam, che ha essenzialmente basato i suoi lavori sull’analisi del panorama dei media televisivi nel Mediterraneo e su come essi debbano interagire con le rispettive società , soprattutto con quelle che hanno dato vita alla “primavera araba”. Su questo punto, nel suo discorso di accettazione, Malesani ha molto insistito ponendo l’accento sulla esigenza che i media non restino isolati nel percorso di affrancamento di vecchie logiche, avendo nella Copeam un preciso e convinto punto di riferimento. Da Malesani anche un preciso riferimento alla necessità  di dialogo tra le sponde del Mediterraneo, oltre a quelle “tradizionali”, Nord e Sud, anche Est ed Ovest, dove ci sono Paesi (Portogallo, Giordania, Bulgaria) che mostrano un grande interesse verso la cultura e la specificità  della regione pur non facendone, geograficamente parlando, parte. E nel dialogo tra le sponde che Malesani intende fare muovere le sue prime iniziative da segretario generale della Copeam. “Uno dei miei primi appuntamenti – ha detto all’ANSA – sarà  la Libia e, dopo di essa, tutti gli altri Paesi della ‘Primavera araba’, per sottolineare la nostra attenzione e la nostra disponibilità ”. Di progetti, ha aggiunto Malesani, la Copeam ne ha tanti e mirati a rafforzare il tessuto dei media televisivi della regione, come quello di un canale che serva tutta l’area e l’Università  dei media, dove formare i giornalisti nel rispetto della deontologia e della correttezza. Uno degli argomenti che sono stati approfonditi è stato quello dei diritti dei grandi eventi sportivi, presi in esame in una tavola rotonda dove si è parlato dei “diktat” che i media pubblici subiscono da parte dei detentori dei diritti televisivi, in un settore che tavolta ha ripercussioni anche di ordine pubblico (come le proteste per la mancata trasmissione in chiaro di prestigiosi tornei, sopratutto di calcio). Malesani ha quindi annunciato che la prossima conferenza annuale della Copeam si svolgerà , in primavera, in Sardegna. (ANSA).