Comunicazione

02 aprile 2012 | 13:57

RAI: ELETTRA MARCONI AL MUSEO DELLA RADIO E TV

(AGI) – Roma, 2 apr. – “Arrivera’ un giorno in cui le persone porteranno un piccolo apparecchio in tasca per parlare con gli altri”. Una frase premonitrice di quello che sarebbe stato il telefono cellulare. Una frase di Guglielmo Marconi che la figlia Elettra gli aveva sentito pronunciare quando era bambina. E lo ha ricordato lei stessa durante la sua visita al Museo della Radio e della Televisione della Rai di Torino. La figlia del grande inventore – di passaggio nel capoluogo piemontese con il figlio, omonimo del nonno – ha infatti voluto visitare l’esposizione di via Verdi 16. Elettra Marconi si e’ soffermata a lungo davanti alle vetrine che raccolgono circa milleduecento pezzi, per un viaggio anche visivo e sonoro nella storia della comunicazione: dal telegrafo alla Tv digitale, dai trasmettitori utilizzati da Guglielmo Marconi al primo televisore. Tra gli oggetti che piu’ hanno attirato la sua attenzione, la riproduzione della nave laboratorio di Marconi – l’Elettra – il primo microfono della radiofonia italiana e l’apparecchio utilizzato per riprodurre l’inconfondibile “cinguettio” che per anni ha accompagnato le trasmissioni radiofoniche. Strumenti che – come molti in mostra a Torino – devono la propria costruzione proprio alle scoperte e alle invenzioni di Marconi. Durante la visita, tappa anche in un altro luogo storico della Rai torinese: il palazzo della Radio di via Verdi 31 che ospita la Bibliomediateca e i vecchi studi della radiofonia. “Un bellissimo viaggio nel passato – ha detto Elettra Marconi – e un modo per ricordare ancora un uomo come mio padre: entusiasta, ottimista, positivo. Aveva creduto subito al valore delle sue invenzioni che, per lui, dovevano contribuire al dialogo e alla pace tra i popoli”. E ha ricordato, inoltre il grande attaccamento di Marconi all’Italia: “non volle mai rinunciare -ha detto Elettra Marconi – alla cittadinanza italiana, nonostante le offerte, anche vantaggiose che gli erano venute da Stati Uniti e Inghilterra.La visita della figlia di Guglielmo Marconi sara’ raccontata anche da Tgr “Leonardo”, il quotidiano scientifico della Rai in onda martedi’ 3 aprile alle 14.50 su Rai3. (AGI)