Comunicazione

03 aprile 2012 | 9:33

Rai/ Usigrai: Rinnovo Cda banco di prova del riformismo di Monti

Verna: “Politica scriva regole azienda, stia lontana da gestione”
Roma, 3 apr. (TMNews) – “Quando diciamo che la Rai è un bene comune e che va liberata dal guinzaglio dei partiti e dei governo, non intendiamo affatto iscriverci all’anti politica.
Tutt’altro”. Lo afferma in una nota il segretario Usigrai Carlo Verna, secondo cui lLa scadenza del cda della Rai è un banco di prova importante della reale volontà  e capacità  del governo di riformare”. “Crediamo – scrive infatti Verna – che la politica debba fare il suo dovere e scrivere le regole, piuttosto che occuparsi della gestione quotidiana”.
“Noi pensiamo – aggiunge il segretario dell’Usigrai – che nessuno possa dire che sia possibile trovare un’intesa sulla riforma elettorale,si possa discutere di art.18 e nemmeno provare a cambiare la governance del servizio pubblico radiotelevisivo.Per questo domani discuteremo del tema al Teatro Capranichetta a partire dalle 10,30 (avendo invitato a farlo con noi associazioni,movimenti.partiti e cittadini) e successivamente manifesteremo in piazza Montecitorio”.