Tlc: Bernabe’, Cdp buon partner se accelera sviluppo (Sole)

ROMA (MF-DJ)–“La Cassa deve operare a condizioni di mercato, altrimenti si configurerebbe l’ipotesi di aiuti di Stato. Se entra a condizioni di mercato, cosa aggiungerebbe a quello che possiamo ipotizzare di fare noi? Se comunque trova il modo di accelerare un processo che sia rispettoso degli interessi di Telecom e dei suoi azionisti, e ragionevole, siamo aperti a considerare tutte le ipotesi”.
E’ quanto dichiarato in un’intervista al Sole 24 Ore dal presidente esecutivo di Telecom Italia, Franco Bernabe’, rispondendo alla domanda se la Cdp possa essere un partner per accelerare lo sviluppo delle reti di nuova generazione. Bernabe’ sottolinea che sono ragionevoli “le operazioni che servono al Paese e migliorano l’efficienza complessiva del sistema. Quello che non possiamo accettare sono i condomini che creano ingovernabilita’ perche’ non si sa di chi e’ la responsabilita’. Teniamo presente che il problema vero in Italia e’ che non si usa la rete come altrove”, spiega.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci