INTERNET: TRUFFA FREE DOWNLOAD, A ROMA 600 DENUNCE

GIP RESPINSE RICHIESTA SEQUESTRO DEL SITO

(ANSA) – ROMA, 3 APR – Sono oltre 600 le denunce arrivate alla procura di Roma da parte di cittadini che ricevono lettere di ingiunzione o solleciti di pagamento per 96 euro per un presunto abbonamento a servizi internet da ‘Italia-Programmi. net'”. A Milano, dove c’é un’inchiesta analoga (tra le “vittime” anche il Quirinale), la magistratura ha disposto il sequestro preventivo del sito. Un’inziativa sollecitata nei mesi scorsi anche dagli inquirenti di piazzale Clodio, ma il gip Valerio Savio ha ritenuto di non accoglierla poiché “difetta la prova che siano ‘attualmente’ in essere condotte artificiose e, quindi – è detto nel provvedimento – che il reato sia ‘attualmente’ commesso e che ‘attualmente’ vi sia specifica e stabile relazione tra il contenuto del sito e la possibilità  che con tali contenuti vengano commessi ulteriori reati”. Non è escluso che le procure di Roma e di Milano possano valutare strategie comuni di intervento. Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha suggerito ai destinatari delle richieste di pagamento di ignorarle. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti