CINA: ANONYMOUS, PRESTO NUOVI ATTACCHI

OLTRE 300 SITI COLPITI IN POCHI GIORNI

(ANSA-AFP) – PECHINO, 6 APR – Il collettivo hacktivista Anonymous sfida Pechino, e promette che continuerà  ad attaccare i siti del governo per protestare contro la censura imposta al web nel Paese. “Continueremo, abbiamo già  individuato gli obiettivi”, ha detto un attivista alla France Presse. Dal 30 aprile, quando è stata annunciata la nascita di Anonymous China, il gruppo ha defaciato (modificato la home page) di oltre 300 siti, inserendo un testo in cui il governo cinese viene definito “vile”. (ANSA-AFP).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti