TLC: OPERATORI EUROPEI A KROES, SU UNBUNDLING DDL VIOLA NORME UE

(AGI) – Bruxelles, 11 apr. – Etno, l’Associazione europea degli operatori di telecomunicazioni “dominanti”, ha ribadito oggi in una lettera alla vicepresidente della Commissione Ue e responsabile europea per l’Agenda digitale, Neelie Kroes, le sue preoccupazioni per la norma approvata dal Parlamento italiano sulle misure che Agcom dovra’ adottare riguardo alla disaggregazione dei servizi di unbundling. Secondo gli operatori, la norma, contenuta nel decreto sulle semplificazioni, “minaccia l’indipendenza dell’Autorita’, principio cardine delle Direttive europee sulle comunicazioni elettroniche”. Tale norma, sottolinea Etno, e’ quindi “in contraddizione con la normativa comunitaria poiche’, indicando gia’ ad Agcom quale misure deve adottare in materia di accesso ai servizi di unbundling, oltre a non rispettare l’autonomia dell’Autorita’, sfugge anche al controllo comunitario sulle misure dei regolatori nazionali che la normativa assegna precisamente alla Commissione europea e al Berec, il nuovo organo europeo che riunisce tutte le Autorita’ degli stati membri dell’Unione”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci