Editoria

12 aprile 2012 | 11:46

Rai/ Comune Venezia acquisterebbe 50% di Palazzo Labia

Per farne un museo. Il resto a carico Fondazione Hartstarich
Venezia, 12 apr. (TMNews) – Palazzo Labia, sede regionale della Rai a Venezia verrà  acquistata per metà  dal Comune di Venezia e per la parte restante dalla Fondazione Harthstarich. Obiettivo: realizzare uno spazio museale, la spesa complessiva è di 40 milioni di euro.
Come riporta ‘La Nuova’ di Venezia, un lungo incontro tra il sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni e il vicedirettore generale responsabile delle operazioni immobiliari, Gianfranco Comanducci, potrebbe avere sciolto il nodo sul passaggio di proprietà  del settecentesco palazzo in campo San Geremia.
L’idea del sindaco è quella di far acquistare il palazzo dalla Fondazione Musei. Il costo dell’operazione è di circa 40 milioni di euro: metà  a carico del Comune e il resto all’ente che gestisce i musei civici, privatizzato e guidato da Valter Hartsarich.
Del resto, gli spazi di Palazzo Labia affrescati dal Tiepolo, si presterebbero perfettamente ad ospitare mostre e altre iniziative culturali. Attualmente il palazzo ospita la redazione e gli studi della Rai. L’ipotesi di vendere Palazzo Labia risale a qualche anno fa, l’iniziativa era stata poi bloccata dalle proteste della redazione di Rai Tre del Veneto non intenzionata ad abbandonare il centro storico con la produzione.
Tra le alternative alla sede veneziana, potrebbero entrare in gioco il Tronchetto a Venezia o gli spazi del centro innovazione al Vega di Marghera. Il presidente del Veneto, Luca Zaia non pare essere d’accordo sul trasferimento della sede Rai del Veneto in terraferma. La trattativa, comunque, prosegue.