Comunicazione

12 aprile 2012 | 15:39

FREQUENZE TV: DI PIETRO “GRAVE RINVIO VOTO NOSTRA MOZIONE”

ROMA (ITALPRESS) – “Oggi e’ accaduto un fatto grave. Questa pseudo maggioranza, con il solito accordicchio sottobanco, ha deciso di rinviare alla prossima settimana il voto sulla nostra mozione sul beauty contest. Per primi abbiamo denunciato il tentativo di regalare un bel pacchetto di frequenze a Berlusconi. Con un comportamento riprovevole, invece, si evita il confronto in Parlamento perche’ evidentemente si vuole far rientrare dalla finestra quello che e’ uscito dalla porta”. Lo afferma in una nota il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, che aggiunge: “L’IdV chiede al governo di chiarire i tempi e i criteri della nuova asta delle frequenze tv e di convocare, presso il ministero dello Sviluppo Economico, i rappresentanti delle emittenti radiofoniche e televisive locali che rischiano seriamente di scomparire. Inoltre, la nostra mozione impegna l’esecutivo a riservare almeno un terzo dei programmi irradiabili all’emittenza televisiva locale, come stabilito dalla legge 249 del 1997 e dall’Agcom. È necessario, inoltre, adattare le opportune iniziative per ridurre il numero dei multiplex attualmente assegnati alle emittenti nazionali in modo da limitare il numero di reti nazionali e locali nella proporzione aurea di due terzi per le emittenti nazionali e di un terzo per le emittenti locali”.”Il governo – prosegue Di Pietro – si impegni per evitare il caos digitale e il rischio di conflitti di numerazione tra le emittenti televisive e fornisca quanto prima chiarimenti sugli effetti dei segnali per la telefonia mobile di quarta generazione sugli attuali impianti d’antenna televisivi”.(ITALPRESS).