Manager

17 aprile 2012 | 12:21

Anna Prandoni, brand director di ‘La Cucina Italiana’

Nel mese di aprile 2012 Anna Prandoni è stata nominata brand director per ‘La Cucina Italiana’ con il compito di coordinare il marchio della rivista su tutti i mezzi – carta, web, app, scuole di cucina, libri e licenze – in Italia e all’estero e collaborare alle strategie di sviluppo dell’editore.
Nata a Busto Arsizio nel 1975, è sposata. Ama viaggiare e conoscere i paesi che visita attraverso la cucina locale.
Collabora con ‘La Cucina Italiana’ da 12 anni, ricoprendo diversi ruoli. Dal 2001 è direttore de ‘La Scuola de La Cucina Italiana’ e dal 2007 è web editor del sito www.lacucinaitaliana.it.
Appassionata di cucina, ha pubblicato libri di ricette per De Vecchi, Giunti, Gruppo Edicart e Fag, molti tradotti in inglese, francese, spagnolo e tedesco. Alcuni titoli: ‘Buon appetito pigrizia’, ‘Rapidamente Buoni’, ‘Cucina ok a prezzo basso’, ‘Gelati e sorbetti’, ‘Il brunch’, ‘La cucina wok’, ‘Tapas e happy hour’, ‘Stuzzichini e canapè’, ‘Marmellate, gelatine e confetture’, ‘Dolcetti e mignon’.
Ha curato una rubrica di ricette ed itinerari gastronomici per il Corriere della Sera e ha collaborato con il settimanale l’Espresso e con la Guida dell’Espresso e della Guida Identità  Golose come ispettore. Collabora con gli chef più importanti del panorama nazionale.
Ha portato il brand ‘La Cucina Italiana’ anche in Francia, nell’ambito della manifestazione ‘Italie à  Table’ a Nizza, e negli Usa, a New York, dove aprirà  la prima filiale de ‘La Scuola de La Cucina Italiana’.
Il sito de ‘La Cucina Italiana’, da lei totalmente ridisegnato nel 2006, vasto è divenuto punto di riferimento enogastronomico: dalle ricette all’ arte del ricevere, dalla tradizione al fusion, dai prodotti agli itinerari.
Ha realizzato numerose App, sia per iPhone che per iPad e il ‘gioco della Q-oca’ game per iTunes. L’App base de ‘La Cucina Italiana’è stata recentemente inserita anche nello starter kit di Apple.
In questi anni ha trasferito la cultura del marchio non solo sul web, con il sito, ma anche sui social network con pagine e profili di successo, sia su Facebook che su Twitter.
Ha realizzato molti video format web come ‘Rivincita i fornelli’ e ‘Pasta al buio’, che hanno catturato l’attenzione del pubblico e degli investitori pubblicitari.
Ha partecipato tra le altre iniziative anche al ‘Taste of Milano’ edizione 2010.
Nel 2011 ha creato con due amiche ‘Milano Secrets’, www.milanosecrets.it, un sito attraverso cui dialoga con le lettrici a caccia di consigli in una metropoli conosciuta ma spesso indecifrabile. Il sito sta accrescendo la sua popolarità    di giorno in giorno e tra qualche mese potrebbe uscire in Italia, Usa e Gran Bretagna la prima guida/libro tratta dal sito.