Editoria

18 aprile 2012 | 14:44

EDITORIA: IACOPINO (ODG), NEL 2011 ROTTAMATI 637 GIORNALISTI

(AGI) – Roma, 18 apr. – “Sono grato alla Federazione degli editori e al suo presidente Giulio Anselmi. Grazie al loro annuale rapporto siamo in grado, oggi, di sapere che nel 2011 sono stati in vario modo rottamati 637 giornalisti (469 dei quotidiani, 124 dei settimanali e 44 delle agenzie). In verita’ qualcuno in piu’ ha dovuto lasciare il lavoro, perche’ queste cifre si riferiscono alla riduzione degli organici all’interno dei quali, e’ doveroso ammetterlo, c’e’ stato qualche marginale innesto”. Lo dice il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, Enzo Iacopino, che aggiunge: “Questa operazione ha consentito agli editori di ottenere utili di esercizio per 30.000.0000 (trenta milioni) di euro. E’ apprezzabile la richiesta di Anselmi che i contributi pubblici vengano assegnati in base alle ‘copie vendute e al numero di dipendenti con regolari contratti’. C’e’ solo da chiarire un particolare. Sono regolari i contratti che prevedono che i collaboratori vengano pagati con spiccioli di euro? Formalmente lo saranno pure. Ma ci sara’ qualcuno, a Roma e non a Berlino, capace di valutare il potere del ricatto che gli editori hanno con il sistematico o prendere o lasciare collaborazioni da fame? Spero di si’”. (AGI)