News Corp: sospensione diritto voto ad alcuni soci esteri

MILANO (MF-DJ)–News Corp. ha ufficializzato la decisione di sospendere meta’ dei diritti di voto in mano ad investitori esteri per ovviare all’inavvertita violazione del Communications Act, le cui norme stabiliscono che un broadcaster statunitense non puo’ essere controllato per oltre il 25% da soci esteri.
E’ quanto riporta il Wall Street Journal. Secondo una delle fonti contattate dal quotidiano, News Corp. avrebbe scoperto di aver superato il tetto del 25% imposto dal Communications Act in maniera casuale, nell’ambito di un indagine interna all’azienda indirizzata al rinnovo di alcune licenze. L’azienda controlla oltre 27 canali televisivi, la maggior parte dei quali collegati alla piattaforma Fox.
News Corp. ha comunicato che le azioni con diritto di voto detenute da investitori esteri rappresentano attualmente il 36% del totale. Considerando anche i titoli senza diritto di voto, gli investitori esteri controllano il 22% delle azioni totali.
Il Principe saudita Alwaleed bin Talal e’ uno dei principali investitori esteri di News Corp. con una quota del 7% dei diritti di voto. E’ possibile che questa partecipazione, combinata con altre quote in mano a soci inglesi e australiani, abbia causato lo sforamento del limite.
News Corp. e’ la societa’ proprietaria di Dow Jones & Co che, insieme a Class E., controlla quest’agenzia.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi