da direttore del ‘Mattino di Padova’ a direttore del ‘Messaggero Veneto’

Un po’ di amaro in bocca gli deve essere rimasto quando ha appreso la notizia che la carica di direttore unico per Il Mattino di Padova, La Tribuna di Treviso, La Nuova di Venezia e Mestre e il Corriere delle Alpi era stata destinata non a lui ma ad Antonio Ramenghi. A parziale risarcimento ecco però l’assegnazione della direzione del Messaggero Veneto, una testata che la Finegil considera decisamente importante per lo spazio di lettorato che copre.
L’esordio giornalistico di Monestier, bellunese nato il 23 settembre 1964, avviene nelle stanze del Gazzettino di Venezia (quand’era direttore Giorgio Lago), testata con cui collabora fino al 1990 quando, al termine di un contratto di sostituzione nella redazione di Belluno, viene assunto come praticante dalla neonata Gazzetta delle Dolomiti dell’editore Edoardo Longarini.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 427 – aprile 2012

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Christian Orlandi, chief operating officer di Intoowit

Giornalismo sportivo con esperienza decennale

Orfeo: Cartoons on the bay conferma impegno Rai per Torino