Editoria, New media

24 aprile 2012 | 9:54

INTERNET: DIGITALIZZATE 25.000 PAGINE GIORNALI DI DE GASPERI

LAVORO DELLA FONDAZIONE TRENTINA INTITOLATA ALLO STATISTA

(ANSA) – TRENTO, 23 APR – Da oggi più di 25.000 le pagine dei giornali degasperiani possono essere consultate liberamente collegandosi al sito della Fondazione omonima. L’indirizzo Internet è www.degasperitn.it. Si tratta del progetto di digitalizzazione dei giornali che lo statista trentino Alcide De Gasperi ha diretto per un ventennio all’inizio del Novecento, dal 1905 al 1926. Si tratta di ‘La Voce Cattolica’, ‘Il Trentino’ e ‘Il nuovo Trentino’. Il materiale è accessibile gratuitamente da una piattaforma web attraverso il nuovo sito della Fondazione. Finora invece erano disponibili solo negli archivi e in microfilm. La Fondazione Trentino Alcide De Gasperi ha reso così disponibili le pagine in formato pdf, in totale 25.557, divise su 5.181 numeri. Ogni pubblicazione è composta mediamente da 4 pagine, che a volte diventano 6 oppure 8. Sulla piattaforma si trovano le due annate de ‘La Voce Cattolica’ dal 1905 al 1906 (358 numeri), le 10 annate de ‘Il Trentino’ dal 1906 al 1915 (2.435 numeri) e le 9 annate de ‘Il nuovo Trentino’ dal 1918 al 1926 (2.388 numeri). Le pagine, indicizzate per testata e per data, offrono la possibilità  di leggere un editoriale di De Gasperi alla vigilia della Grande Guerra oppure di avventurarsi fra le dispute politiche di inizio Novecento. Si trovano inoltre interventi sulla nascita della cooperazione in Trentino, sulla moneta del tempo e sullo scambio di merci, ma anche cronache locali delle valli, annunci di eventi culturali o inserzioni pubblicitarie dei prodotti in voga all’epoca. Il respiro internazionale si sente nell’appartenenza, in quegli anni, del Trentino all’impero austroungarico. Ne emerge un territorio multiculturale e multinazionale vastissimo, con Vienna capitale. Non è quindi infrequente trovare informazioni o notizie di luoghi lontani, che anche oggi sarebbe piuttosto raro leggere su un quotidiano locale. (ANSA).