Comunicazione, New media

24 aprile 2012 | 10:00

Mediacontech: in 2011 perdita netta di 9,655 mln (+0,518 mln in 2010)

MILANO (MF-DJ)–Mediacontech ha chiuso il 2011 con una perdita netta di gruppo pari a 9,655 mln euro (+0,518 mln nel 2010). I ricavi, informa una nota, calano a 117,964 mln (133,399 mln nel 2010), l’Ebitda a 19,275 mln (25,021 mln nel 2010) e l’Ebit a 6,453 mln (11,527 mln nel 2010). La societa’ ha avviato nel 2011 la valutazione di alcune alternative per il rafforzamento della struttura patrimoniale e finanziaria e la ridefinizione del perimetro strategico del gruppo, iniziando i processi per la possibile cessione di alcuni settori a minor valenza strategica. Il peggioramento dello scenario finanziario a livello internazionale e italiano nel 2012, oltre a riflettersi in una tensione finanziaria, ha reso queste operazioni di difficile realizzazione. Nel frattempo la societa’ ha deciso di verificare la possibilita’, anche a seguito dell’interesse di potenziali acquirenti, di cedere attivita’ rilevanti del settore Broadcast & Digital Media. In tale contesto, a fine marzo, la societa’ ha avviato i contatti con gli istituti di credito del finanziamento in pool per una revisione della struttura finanziaria del gruppo con un adeguamento alle mutate esigenze e alle possibili evoluzioni del perimetro di attivita’. Mediacontech ha ricevuto una comunicazione da Bs Investimenti Sgr relativa alla sostituzione quale gestore del fondo Bs Investimenti IV che, per il tramite di Lupo, detiene il 78,37% del capitale sociale. Il ruolo di gestore del Fondo e’ stato assunto da Synergo Sgr. La sostituzione non rappresenta un cambio dell’azionista di controllo ma configura un cambio di gestore del fondo controllante, ricade nella casistica prevista dal contratto di finanziamento di medio-lungo termine in pool e darebbe alle banche la facolta’ di risolvere il contratto in via anticipata. La societa’ ha pertanto richiesto alla banche un waiver per questo evento rispetto ai termini contrattuali, attualmente in attesa di riscontro. Nel frattempo Synergo Sgr ha confermato il supporto per un finanziamento soci di 1,5 mln e la disponibilita’ a valutare un ulteriore supporto per 1,3 mln legato alla rinegoziazione della struttura finanziaria di gruppo. A causa di queste circostanze Medacontech da’ atto di una situazione di rilevante incertezza circa eventi futuri che puo’ far sorgere dubbi significativi sulla capacita’ del gruppo e della societa’ di continuare a operare sulla base del presupposto della continuita’ aziendale. Tuttavia, tenuto conto delle attivita’ avviate, della volonta’ di proseguire con la ridefinizione del perimetro di attivita’ attraverso la cessione di asset rilevanti, e avuto un riscontro preliminare del loro valore anche da soggetti terzi, gli amministratori hanno la ragionevole aspettativa che il gruppo e la societa’ abbiano adeguate risorse per proseguire l’operativita’ in un prevedibile futuro.