Comunicazione, TLC

26 aprile 2012 | 9:49

Apple: titolo sale del 9,7% in premercato su conti 2* trim

MILANO (MF-DJ)–Il mercato sta dimostrando di apprezzare i conti del secondo trimestre presentati ieri da Apple, spingendo il titolo della multinazionale californiana in rialzo del 9,7% – a 614,76 usd – nel premercato di Wall Street. Grazie all’impennata, le azioni Apple hanno recuperato gran parte del terreno perso dal massimo storico di 636,23 usd toccato il 9 aprile. Inoltre non mancano certo i broker disposti a scommettere sul titolo come dimostrano i recenti upgrade sul targer price della societa’ comminati da Goldman Sachs (da 750 a 850 usd) e Canaccord Genuity (da 740 a 775 usd), solo per citarne un paio. Dello stesso avviso Gabelli & Co. che continua a definire la quotazione del titolo “vantaggiosa”. Del resto i numeri sciorinati ieri dal colosso hi-tech capitanato da Tim Cook non lasciano spazio a interpretazioni. Nel 2* trimestre, l’azienda ha registrato un utile netto di 11,62 mld usd (12,3 usd per azione), quasi il doppio rispetto ai 5,98 mld usd (6,4 usd per azione) riportati nell’analogo periodo dell’anno prima e al di sopra tanto delle guidance societarie (8,5 usd per azione) quanto delle previsioni del mercato (10,04 usd per azione). I ricavi dell’azienda sono cresciuti del 59% annuo a 39,19 mld usd, contro i 32,5 mld usd previsti dall’outlook societario e i 36,81 mld usd attesi dal mercato. Il margine lordo e’ salito al 47,4% (41,4% nel 2* trimestre dell’anno scorso). In soli tre mesi, Apple ha venduto 35,1 mln di iPhone, centrando un aumento dell’88% su base tendenziale in scia al forte contributo del mercato cinese. Le vendite di iPad sono quasi raddoppiate su base annua, attestandosi a 11,8 mln di esemplari. Il gruppo di Cupertino ha venduto inoltre 4 mln di Macintosh, centrando un progresso del 7% a/a malgrado una gamma che avrebbe bisogno di essere rinnovata, e 7,7 mln di iPod, in calo del 15% in termini tendenziali ma ancora leader incontrastato nel segmento dei lettori Mp3.