Rai: Camusso, applicare legge Gasparri e’ scelta preoccupante

ROMA (MF-DJ)–“La scelta del Governo di tornare all’applicazione della legge Gasparri sulle nomine, come ho letto stamattina sui giornali, e’ preoccupante: e’ una scelta di continuismo rispetto ai disastri che si sono compiuti in Rai in questi ultimi anni, non solo con questo Cda”. Lo afferma il leader della Cgil, Susanna Camusso, spiegando che applicare la legge Gasparri “non e’ un segno di equita’, non solo rispetto alle rivendicazioni dei lavoratori da cui noi dobbiamo partire, ma per la funzione del servizio pubblico nel nostro Paese”. Per Camusso la televisione non rappresenta “solo un contenitore imbonitore, ma fa servizio alla cultura”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi