Rai: Di Pietro, Governo avvii procedure per nomine Cda

ROMA (MF-DJ)–“Il Governo la smetta di trincerarsi dietro la Commissione di Vigilanza e avvii subito, come permesso dalla legge, le procedure per le nomine di sua competenza, nel segno della trasparenza e della professionalita’”. Lo afferma in una nota il Presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, spiegando che “per la nomina nel nuovo Cda del rappresentante del Ministero dell’Economia e per la indicazione del Presidente, il Governo non ha nessun obbligo di attendere le decisioni della Commissione di Vigilanza. Consenta da subito la presentazione delle candidature e dei relativi curricula e scelga, in modo pubblico e trasparente, i candidati migliori. In maniera analoga, si avvii la procedura per la scelta del Direttore Generale. Operare in questo modo significa dare un impulso nuovo e diverso anche al lavoro della Commissione parlamentare di Vigilanza, evitando che dalla sua paralisi gli unici a guadagnarci siano coloro che vogliono tenere in piedi l’attuale Cda, espressione degli interessi di Berlusconi e della sua vecchia maggioranza. Non vorremmo, infatti, che a vincere fossero, ancora una volta, l’immobilismo e l’arrendevolezza alle vecchie regole spartitorie. Il Pd deve prendere atto che il ‘suo’ Governo non ha alcuna intenzione di cambiare la legge Gasparri e che ogni irrigidimento rischia di tramutarsi nel blocco di qualunque iniziativa innovativa come quella annunciata da Santoro e da Freccero. A meno che – conclude Di Pietro – non si voglia proprio questo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi