TV: SANTORO, LA7? NON ANCORA TRATTATIVA, FAREI IL DG RAI

(ANSA) – ROMA, 30 APR – “Fino ad oggi non ho mai incontrato nessun dirigente di La7 e queste trattative che sono state annunciate pubblicamente tra me e La7 non sono ancora cominciate”, ha precisato Michele Santoro, ospite questa sera di Otto e mezzo, spiegando che tra persone del suo staff e la rete “ci sono rapporti di amicizia che sono sempre esistiti e sempre esisteranno, per cui immagino possano parlare anche di questo. Non direi, quindi, che non ci sono contatti, ma personalmente non sono ancora entrato in un tavolo di trattativa”. Santoro ha anche ribadito di essere diventato “un produttore indipendente. Voglio mantenere questo profilo, per cui quello che posso fare è fornire contenuti”. Alla domanda di Lilli Gruber se farebbe per La7 anche docu-fiction, “magari, perché no?”, ha risposto il giornalista. In ogni caso, ha concluso Santoro, “preferirei fare il direttore generale della Rai che fare il fornitore di contenuti per La7. La7 è una rete importante, la grande promessa della tv e può scompaginare i giochi, ha la forza per farlo e i talenti al suo interno. Deve però anche avere il coraggio di giocare una partita televisiva più forte che guardi più al futuro, con me o senza di me”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi