RCS: DELLA VALLE; CORRIERE MAI COSI’ LIBERO, NESSUNO INTERFERISCA

AGI) – Milano, 2 mag. – Il ‘Corriere della Sera’, il suo direttore e i suoi giornalisti “non sono mai stati liberi come ora” dal momento che “gli interlocutori sono vari e non piu’ compattabili in un sistema come una volta”. Lo ha detto Diego Della Valle, azionista del gruppo editoriale recentemente uscito dal patto di sindacato del gruppo editoriale. “Auguriamoci – ha spiegato – che nessuno cerchi di dare fastidio alla gestione editoriale della Rizzoli, soprattutto al ‘Corriere della sera’, perche’ sarebbe un fatto grave e io ritengo che i giornalisti e il direttore del ‘Corriere’ non siano mai stati liberi come ora. Lo sono stati anche in passato, per quanto mi riguarda, ma credo che oggi abbiamo la sicurezza di poter fare il loro mestiere perche’ gli interlocutori sono vari e non piu’ compattabili in un sistema come una volta. E’ finito un sistema, bisogna prenderne atto. Altre questioni che vediamo in giro in questi giorni – ha concluso – preoccupano, ma una volta quelli che io chiamo ‘i vecchi marpioni’ erano molto piu’ bravi a condirle”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari