TLC

02 maggio 2012 | 15:39

TV: GASPARRI “DA CALABRO’ CONFERMA FINE DUOPOLIO GRAZIE A DIGITALE”

ROMA (ITALPRESS) – “Il bilancio di fine mandato di Calabrò consente di affermare che, grazie alla legge Gasparri ed alle politiche fatte dal centrodestra in Italia, il mercato televisivo si e’ vistosamente allargato e le risorse sono state redistribuite. Infatti le principali aziende, Rai e Mediaset, sono passate da uno share superiore all’80 per cento ad uno inferiore al 70 per cento, mentre e’ cresciuta La7 e c’e’ stata la presenza importante di Sky che nacque quando io ero ministro delle Comunicazioni dalla fusione di alcune televisioni satellitari a rischio fallimento”. Lo afferma in una nota il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri.
“La digitalizzazione televisiva ha consentito un aumento esponenziale dell’offerta in buona parte gratuita per i cittadini.
Insomma, siamo stati noi a fare la politica che ha allargato il mercato televisivo facendo dimagrire i principali soggetti e facendone nascere e crescere altri. Altro che duopolio – aggiunge -. Solo chi ha gli occhi foderati di prosciutto puo’ continuare a dire sciocchezze come fanno certi guitti che cercano poltrone.
Leggano i dati contenuti nel bilancio di Calabro’ e vedranno che la realta’ e’ diversa da quella raccontata da alcuni demagoghi, anche televisivi”.
(ITALPRESS).