Cinema

03 maggio 2012 | 11:42

CINEMA: TOZZI (ANICA)”MESSO IN GINOCCHIO DA INERZIA GRAN PARTE POLITICA”

ROMA (ITALPRESS) – “Come tutto lasciava supporre l’Agcom non ha adottato la delibera sulla difesa del diritto d’autore, adducendo la mancanza di un intervento legislativo, anche in forma di decreto, a suo supporto”. Lo afferma in una nota il Presidente dell’Anica Riccardo Tozzi che aggiunge: “L’effetto della pirateria, gia’ fatale a musica e stampa, si sta dispiegando in questi mesi sul cinema devastandolo in tutta la filiera, a cominciare dalla sala.
Un’industria che aveva saputo risorgere e’ messa in ginocchio dall’inerzia di gran parte della politica, che per cinque anni ha millantato un intervento parlamentare di cui non si vede traccia.
La pirateria e’ illegalita’, evasione, arretratezza, ignoranza, ostilita’ all’industria. Come puo’ un governo composto di tecnici di cosi’ alto livello permettere che un tale fenomeno degenerativo possa mettere in ginocchio l’industria culturale del Paese?
L’industria di produzione cinematografica in Europa e’ presente solo in Francia e in Italia (le sole in cui i film nazionali hanno una importante quota di mercato). La Francia ha difeso il suo cinema: e i risultati si sono visti. L’Italia no”.
(ITALPRESS).