Televisione

04 maggio 2012 | 10:07

RAI: CGIL-CISL-SNATER, CONTI NON TORNANO, VIA MANAGEMENT

DOMANI MANIFESTAZIONE A VIALE MAZZINI

(ANSA) – ROMA, 3 MAG – “Il bilancio 2011 della Rai si è chiuso in pareggio ma i conti non tornano, basta leggerlo per identificare una profonda crisi industriale e di idee. Ecco perché è stata indetta una manifestazione dei lavoratori di fronte la sede Rai di Viale Mazzini a Roma il 4 maggio”, annunciano gli organizzatori Slc Cgil, Fistel Cisl e Snater. “La Rai, se fosse gestita da persone qualificate e indipendenti, grazie alla professionalità  delle sue maestranze, potrebbe uscire dalla stretta soffocante di questi ultimi anni”, affermano i sindacati in una nota. “Il 4 maggio gli azionisti della Rai, Ministero del Tesoro e Siae, invece di approvare il bilancio dovrebbero licenziare chi ha ridotto in questo stato l’azienda pubblica, dovrebbero impegnarsi per riformare la governance e trovare quei professionisti qualificati e indipendenti per una corretta gestione del servizio pubblico”. Per le organizzazioni sindacali, “l’assemblea degli azionisti deve saper dare nuovi orizzonti alla dirigenza Rai per la ridefinizione degli assetti organizzativi, produttivi e gestionali, pur perseguendo una politica condivisa di risanamento del bilancio. La dirigenza Rai amministri con coscienza e metodo le risorse economiche, senza mortificare lo sviluppo delle aree ideative e produttive e quello delle politiche del personale”. (ANSA).